• Vittoria Tomasi

San Candido & Sesto - Il Giro delle Cime, tra renne e nere mozzafiato

Aggiornamento: 12 set 2020

Alla scoperta dei 100 km di piste del comprensorio 3 Zinnen (Dolomiti SuperSki)


Se amate gli skitour, non potete assolutamente perdervi il Giro delle Cime sulle Dolomiti di Sesto, un tour (quasi) completamente sci ai piedi che vi porterà a godere dei panorami più belli del comprensorio 3 zinnen, con la possibilità (per i più esperti) di misurarsi con discese molto tecniche ed emozionanti, come quella della Holzriese, la pista più ripida d’Italia.


SKITOUR GIRO DELLE CIME: LA PARTENZA


Il miglior punto di partenza per questo tour è la stazione a valle di Versciaco/Monte Elmo. Si può raggiungere direttamente con il treno o, chi preferisce, con l’auto, visto che dispone di un vastissimo parcheggio. Arrivati qui, si sale fino a 2.200 m, con una cabinovia (n.13) e la seggiovia (n.16) che troverete alla vostra destra, dopo un breve tratto di pista.

Una volta in cima al monte Elmo, prima di scendere sul versante soleggiato verso la cabinovia Stiergarten, vi consiglio di prendervi qualche minuto per ammirare il bellissimo panorama delle Tre Cime, magari scattando qualche foto ricordo (i like sui social sono assicurati!).


Da qui, scendiamo sull’altro versante percorrendo le piste 12 e 11 (a un certo punto troverete anche una breve variante nera), fino ad arrivare alla stazione della cabinovia Stiergarten, che vi porterà fino all´omonimo pascolo, dove un tempo i tori trascorrevano l'estate (ecco risolto il mistero dei tori stilizzati su ogni cabina!).

Rimettiamo gli sci ai piedi e, questa volta, scendiamo lungo la pista Drei Zinnen (n.41), fino alla stazione di valle della cabinovia Signaue che sale fino a Croda Rossa, un piccolo gioiello ricco di attrattive per grandi e piccini.



GIRO DELLE CIME: SESTO E CRODA ROSSA


Oltre ai panorami mozzafiato infatti, una volta raggiunti i 2000 metri potrete tornare bambini grazie alla gigantesca scultura di pupazzi di neve e al piccolo branco di renne che troverete al fianco della pista 5.


Se avete voglia di emozioni forti invece, dovete assolutamente provare la discesa dalla pista Holzriese, considerata la pista più ripida dell’Alto Adige e d’Italia, con la sua pendenza (nel secondo tratto) del 71%!


A questo punto potreste proseguire con il grande Giro delle Cime verso Passo Monte Croce, tornando poi con lo Skibus fino a Moso, oppure godervi un altro po’ il comprensorio di Moso, magari rilassandovi sulle sdraio del Rudi Hutte dopo una pausa pranzo, prima di intraprendere la via del ritorno.



SKITOUR GIRO DELLE CIME: IL RIENTRO A VERSCIACO


Una volta tornati a valle a Moso, saliamo sulla cabinovia Tre Cime e poi giù per la pista Stiergarten, fino a raggiungere, grazie all’omonima cabinovia di collegamento, la lunga pista nera Kristlerhang, che scende fino al paese di Sesto (o Sexten). Una volta a valle, ci troveremo di fronte alla funivia panoramica Monte Elmo, che ci riporta a oltre 2000 metri per affrontare l’ultima discesa del tour.


Come concluderlo in bellezza? Ovviamente accettando la sfida della pista Helmissimo, un’emozionante nera lunga quasi 5 km che ci riporterà alla stazione a valle di Vesciaco.



Qui, ad aspettarci, ci saranno diversi rifugi caratteristici per una pausa bombardino, ma se non siete stanchi… perché non ripetere la discesa?

Oppure potete provare anche la bella variante rossa, altrettanto lunga ed emozionante, adatta a tutta la famiglia. ;)


Cosa state aspettando?

Ora non vi resta che far scattare gli attacchi dei vostri sci ;)


PS: Qui sotto potrete vedere il video della nostra giornata sugli sci.

Buon divertimento!


GUARDA IL VIDEO DELLO SKITOUR!


117 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti