• Vittoria Tomasi

Cinque Torri in inverno: ciaspolata panoramica a Cortina D'Ampezzo

Paesaggi innevati, un sentiero in mezzo al bosco e un rifugio storico di fronte a una delle montagne simbolo di Cortina D’Ampezzo.


Raggiungere le 5 Torri di Cortina D’Ampezzo è un’esperienza imperdibile in ogni stagione, ma in inverno è ancora più magico, grazie alle distese di neve che abbracciano questo monumento naturale unico nel suo genere.



Per poter arrivare in cima ci sono diverse possibilità, ma oggi vi propongo un’escursione sulle ciaspole per raggiungere il Rifugio Scoiattoli con partenza dal Rifugio Bai De Dones.


Noi abbiamo optato per un’alternativa soft con salita in seggiovia e discesa con le ciaspole, ma potreste tranquillamente fare il contrario, oppure camminare sia per l’andata che per il ritorno.


CLICCA QUI PER VEDERE LA NOSTRA ESCURSIONE



Ecco quindi una guida completa su dove parcheggiare e come arrivare alle Cinque Torri di Cortina d’Ampezzo con le ciaspole.


In questo articolo troverai:


1. Cinque Torri Cortina: COME ARRIVARE 2. Cinque Torri Cortina: IL RIFUGIO SCOIATTOLI

3. Cinque Torri Cortina: CIASPOLATA DALLE 5 TORRI AL RIFUGIO BAI DE DONES

4. Cinque Torri Cortina: CONSIGLI UTILI


CINQUE TORRI CORTINA: COME ARRIVARE


Cinque Torri - Cortina D'Ampezzo

Il sentiero per raggiungere le Cinque Torri parte a pochi metri dal Rifugio Bai De Dones.


Per arrivare qui da Cortina D’Ampezzo, ti basterà seguire le indicazioni per Passo Falzarego e, passato il centro abitato di Pocol, continuare per qualche chilometro fino a imboccare la deviazione sulla sinistra per il parcheggio (gratuito) Bai de Dones, all’altezza della Seggiovia Cinque Torri.


Rifugio Bai De Dones e Seggiovia 5 Torri

A questo punto potrai scegliere se seguire il sentiero CAI 425, che dal rifugio ti porterà, in circa 2 ore e mezza, davanti alle 5 Torri, oppure fare come noi e optare per la salita più comoda in seggiovia.


Il costo? 14 euro a persona, ma ti risparmierà una salita di 500 metri di dislivello!


CINQUE TORRI CORTINA: IL RIFUGIO SCOIATTOLI


Rifugio Scoiattoli - Cinque Torri Cortina

La seggiovia 5 Torri, in circa dieci minuti ci porta a 2255 metri di altezza, di fronte al Rifugio Scoiattoli e alle meravigliose montagne simbolo delle Dolomiti ampezzane.

Sebbene si tratti di uno dei rifugi più antichi del comprensorio, lo Scoiattoli si presenta come una struttura ampia e moderna.


La caratteristica che ci colpisce di più è sicuramente la sua spettacolare vetrata panoramica che permette a decine e decine di tavoli di pranzare con vista sulle Cinque Torri.

Noi invece, dopo un po’ di attesa ( il rifugio è molto frequentato anche dagli sciatori, visto che da qui scende una pista da sci), ci siamo accomodati nella parte più classica, proprio accanto a una grande e calda stufa in maiolica.


Qui potrete trovare tantissimi piatti tipici e una vasta scelta di dolci per fare il pieno di energie prima di intraprendere la vostra escursione.



CINQUE TORRI CORTINA: CIASPOLATA DALLE 5 TORRI AL RIFUGIO BAI DE DONES



Dopo una tappa quasi obbligata al rifugio, indossiamo le ciaspole e lasciamo alla nostra sinistra la pista da sci, avvicinandoci alle magnifiche Cinque Torri.

Ci basta proseguire per qualche centinaio di metri per incontrare il primo cartello che ci pone davanti a un bivio: Giro delle Torri o Rifugio Cinque Torri.

Cinque Torri - Partenza del sentiero CAI 425

Noi imbocchiamo il sentiero CAI 425, lasciandoci la torre principale alla sinistra e camminiamo in direzione Rifugio Cinque Torri. Il percorso, dopo la prima curva, aumenta di pendenza e ci troviamo di fronte a una discesa a zig zag con alcuni tratti abbastanza stretti che percorriamo in fila indiana.


Sentiero CAI 425 - discesa verso il Rifugio Cinque Torri

Durante questi passaggi ci fermiamo più volte per ammirare e fotografare il particolarissimo paesaggio intorno a noi, e dopo circa 30 minuti arriviamo al Rifugio Cinque Torri, che però in inverno troviamo chiuso.


Rifugio Cinque Torri - Cortina D'Ampezzo

Da qui, proseguiamo verso sinistra, seguendo le indicazioni per il sentiero CAI 425 e la Seggiovia 5 Torri.



Qui la prima parte del percorso si presenta come piacevolmente pianeggiante, ma non lasciatevi ingannare, perché poco dopo si addentra nel bosco, alternando tratti più dolci ad altri più ripidi e stretti.


Sentiero CAI 425 - percorso in mezzo al bosco

Camminiamo così per un’altra ora, accompagnati da meravigliosi scorci sulle Tofane e sulle Cinque Torri, fino a raggiungere il Rifugio Bai De Dones e il parcheggio con l'ultimo tratto del sentiero 424 che costeggia anche un laghetto completamente ghiacciato.



CINQUE TORRI CORTINA: CONSIGLI UTILI

Questo percorso trekking ti ha incuriosito?

Ecco qualche consiglio utile per esplorare le Cinque Torri in inverno:


1. Porta con te ciaspole o ramponcini. Noi abbiamo trovato tutto il percorso battuto, ma molti tratti sono ghiacciati, quindi è indispensabile portarsi le ciaspole o, ancora meglio, dei ramponcini per evitare di scivolare.


2. Se hai bisogno dell’attrezzatura, potrai noleggiarla direttamente sul posto. Proprio di fronte alla seggiovia, troverai un chiosco super fornito per il noleggio di ciaspole, ramponi, ma anche sci e snowboard.


3. Parti presto. Soprattutto se deciderai di fare salita e discesa a piedi. Salire alle Cinque Torri dal sentiero 424 e 425 richiederà almeno due ore e mezza!

4. Preparati a rimanere senza fiato! Durante la tua escursione ammirerai panorami incredibili. Se ami fare foto, non dimenticare di caricare lo smartphone o la fotocamera!


Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con tutti i tuoi amici per organizzare insieme un'avventura sulle ciaspole!


Per scoprire altri itinerari iscriviti al mio BLOG e al mio CANALE YOUTUBE



105 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti