• Vittoria Tomasi

Cascate di Fanes: il trekking sotto la cascata a Cortina d'Ampezzo

Sapevi che a Cortina d’Ampezzo puoi passare sotto a una cascata?

Se stai cercando un percorso trekking sulle Dolomiti con paesaggi mozzafiato ( e anche una buona dose di avventura), ti consiglio di non perdere un’escursione alle Cascate di Fanes.



Si tratta di un sentiero panoramico tra ruscelli, profondi canyon e imponenti cascate, con passaggi su ponti sospesi e alcuni tratti attrezzati ( facoltativi) che ti faranno ammirare queste meraviglie della natura in modo ancora più ravvicinato.


Il percorso che ti propongo in questo articolo dura circa 3 ore e mezza e ti porterà nel cuore del canyon per un’avventura adrenalinica che ti condurrà a pochi metri dalla cascata principale.


CLICCA QUI VEDERE CON I TUOI OCCHI IL PERCORSO



In questo articolo ti spiegherò dove parcheggiare, come arrivare alle cascate di Fanes e come raggiungere il percorso attrezzato sotto la cascata:


1. CASCATE DI FANES: COME ARRIVARE


2. CASCATE DI FANES: IL PERCORSO TREKKING FINO A PONTE ALTO


3. CASCATE DI FANES: LA VIA FERRATA GIOVANNI BARBARA


4. CASCATE DI FANES: RITORNO LUNGO LA VIA FERRATA LUCIO DALAITI


5. TREKKING ALLE CASCATE DI FANES: CONSIGLI UTILI



CASCATE DI FANES: COME ARRIVARE


Il sentiero per raggiungere le Cascate di Fanes parte dal parcheggio di Ponte Felizon, a pochi chilometri dal centro di Cortina d’Ampezzo.


Per arrivare qui, ti basterà seguire la statale che da Cortina d'Ampezzo va a Dobbiaco, e dopo circa 5 km troverai sulla sinistra un’insegna indicante le cascate. Qui seguiamo una strada asfaltata abbastanza stretta che ci porta direttamente all'entrata della valle dove oltre un comodo parcheggio, troviamo anche lo Chalet Spiaggia Verde ( puoi puntare direttamente questo indirizzo sul navigatore ) e un ufficio informazioni.

Una volta lasciata l’auto, procediamo in direzione dell’infopoint e continuiamo sul sentiero asfaltato numero 10 che si addentra nel bosco fino a raggiungere le Cascate di Fanes.



CASCATE DI FANES: IL PERCORSO TREKKING FINO A PONTE ALTO


La prima parte del sentiero numero 10 che porta alle Cascate di Fanes si presenta come un tratto asfaltato senza particolare pendenza, totalmente immerso nel verde e adatto anche alle biciclette.

In questa piacevole passeggiata adatta a tutti potrai ammirare la Forra del Felizon, attraversare la passerella panoramica sul torrente Boite e costeggiare il Ru de Fanes, fino ai prati di Pian de Loa.

A questo punto il sentiero 10 si trasforma in un percorso sterrato che ci fa camminare in salita per circa 2 chilometri, fino a raggiungere Ponte Alto, uno spettacolare ponte sospeso sulla forra di Fanes.

Una volta arrivato qui, ti consiglio di prenderti un momento per ammirare il panorama da entrambi i lati. Circa 80 metri più in basso, infatti, potrai individuare il profondo e suggestivo canyon scavato dal Rio Travenanzes e Rio di Fanes, una vista che ci ha lasciati senza fiato!


Per le Cascate di Fanes invece si continua a salire fino a quasi 1400 metri e, a un certo punto, troverai la deviazione per la via ferrata Giovanni Barbara che arriva proprio sotto alla prima cascata. Se non hai mai fatto un'esperienza simile, puoi viverla in sicurezza con tutta la famiglia, affidandoti alle guide di Cortina.


Per evitare il tratto attrezzato invece ti basterà proseguire verso il sentiero dei canyons e delle cascate che porta a diversi punti panoramici.


CASCATE DI FANES: LA VIA FERRATA GIOVANNI BARBARA


Pronto a passare sotto la cascata?

Per intraprendere la via ferrata Giovanni Barbara ti serviranno casco, imbrago e moschettoni, che potrai indossare comodamente appoggiandoti alle panche e punti di ristoro a pochi metri dall’inizio del percorso attrezzato.


L’inizio del sentiero si affaccia subito sulla gola. Da qui inizia una cengia attrezzata con fune d’acciaio che ci porta fino alla Cascata Fanes di Sotto. Già quando ci troviamo a una decina di metri dal salto d’acqua, iniziamo a sentire le prime gocce fredde, quindi indossiamo un impermeabile prima di addentrarci nel passaggio sotto la cascata.

Questo tratto, davvero suggestivo, richiede più attenzione per via dei passaggi scivolosi, ma ti regalerà una sensazione unica, accompagnata dal suono assordante dell’acqua.


Una volta sorpassata la cascata, si prosegue con una forcella attrezzata che ci porta fino a un canalone. Qui si può scendere agevolmente grazie a ganci di ferro e a gradini, che ci conducono in fondo alla gola, proprio alla base della cascata.


A questo punto, per chiudere il giro ad anello, raggiungiamo un ponte sospeso con vista sul salto della cascata e lo attraversiamo affrontando un acquazzone di schizzi d’acqua per intraprendere la via ferrata Lucio Dalaiti.


CASCATE DI FANES: RITORNO LUNGO LA FERRATA LUCIO DALAITI


La via ferrata Lucio Dalaiti permette di rientrare a Ponte Alto attraverso un percorso esposto altamente panoramico, affacciato sul canyon di Fanes.


Si tratta di una ferrata abbastanza semplice, adatta anche ai principianti, che sale attraverso una parete, fiancheggia la gola lungo una cengia rocciosa attrezzata con cavo d’acciaio e gira di nuovo per risalire fino a Ponte Alto.


Da qui si può rientrare fino al parcheggio ripercorrendo il sentiero numero 10.



TREKKING ALLE CASCATE DI FANES: CONSIGLI UTILI


Questo percorso trekking ti ha incuriosito?

Ecco qualche consiglio utile per esplorare la zona delle cascate di Fanes:


1. Indossa scarpe da trekking e porta con te una mantella. A meno che non sia una giornata caldissima, ti consiglio di indossare un k-way perché il rischio di bagnarsi è molto alto e l'acqua è ghiacciata!


2. Porta con te casco e imbrago. Se vuoi passare sotto la cascata saranno indispensabili. Se non li possiedi, puoi sempre noleggiarli a Cortina d’Ampezzo.


3. Attrezzati con borraccia e pranzo al sacco. Troverai diversi punti per un pic-nic, in alternativa puoi pranzare prima o dopo l’escursione allo Chalet Spiaggia Verde ( e rilassarti con tanto di ombrellone e lettino ).


4. Ami la mountain-bike? Potrai effettuare la prima parte del percorso con la tua bicicletta, per poi proseguire con la via ferrata.



Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con tutti i tuoi amici per organizzare insieme un'avventura da ricordare!


Per scoprire altri itinerari iscriviti al mio BLOG e al mio CANALE YOUTUBE



2.368 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti