• Vittoria Tomasi

Un'OASIS di relax a Lido delle Nazioni

Aggiornamento: 12 set 2020

Alla scoperta delle Thermae Oasis del Camping Tahiti.



Fino a qualche anno fa parlare di Terme di Comacchio sembrava un azzardo e invece, dopo all’accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale e l’I.N.A.I.L, il Camping Tahiti di Lido delle Nazioni è diventato la nuova oasi del benessere. La struttura offre infatti trattamenti estetici di bellezza, percorsi terapeutici e il suo meraviglioso giardino del benessere, nel quale si ha la possibilità di rinascere, coccolati dal sole e dalle acque termali.


Con questo post vi voglio far conoscere meglio proprio questo giardino, circondato da rocce artificiali, ma non per questo meno suggestive. Anzi, la sua architettura permette di isolarsi completamente dall'ambiente esterno, concentrandosi solo su se stessi.


Una volta usciti dagli spogliatoi infatti, vi troverete circondati da piscine di acqua termale, ma anche cascate e un bagno turco nascosto da una grotta.

Se è vero che da qualche parte si dovrà pure iniziare, vi consiglio di seguire il percorso consigliato che vi viene consegnato all’ingresso. Questo infatti è pensato proprio per permettervi di sfruttare al meglio le tre ore di permanenza nel giardino e uscire totalmente rigenerati.



Si parte quindi con la vasca APPIA, con un percorso termo-vascolare che stimola la circolazione sanguigna grazie al suo sbalzo di temperatura dai 22 ai 28 gradi, per poi immergersi sotto le cascate rigeneranti DIA, che vi rinvigoriranno con i loro 19 gradi.

Il percorso continua con una sosta all’idromassaggio ALESO con effetto ossigenante, un massaggio cervicale sotto le fredde cascate FEBE e una pedalata sulle idrobike immerse nella vasca termale VULCANO, chiamata così per i suoi geiser.


Dopo l’ultima cascata MAIESTA per un massaggio dorsale, potrete eliminare le tossine con un bagno di vapore (o bagno turco) CAESAR, prima di rinfrescarvi - e questa volta, fidatevi, lo sbalzo termico sarà la sensazione più bella del mondo – sotto la cascata AMBROSIA.


Una volta terminata la parte inferiore del giardino, naturalmente alternando le vasche e le cascate a momenti di relax al sole o a sorseggiare un’ottima tisana, potete salire al piano superiore, nella ‘zona calda’.

Se pensate che zona calda stia per solarium vi sbagliate di grosso, perché qui troverete una serie di vasche a temperature diverse, ma tutte molto alte (dai 26 ai 34 gradi), che vi porteranno passo dopo passo all’ultima piscina termale STIGE, la più calda, con cascate cervicali che vi faranno davvero rinascere.



A questo punto sono sicura che non troverete il coraggio di uscire da quella vasca, ma il vostro benessere vi chiede un ultimo (non indifferente) sforzo: un tuffo nella piscina Naiade, una vasca termale rigenerante che vi garantirà la vasocostrizione grazie alle sue basse temperature. Lo so, sembra una cosa da pazzi, ma fidatevi: una volta fatto vi sentirete davvero meglio!


In caso contrario potrete sempre tornare nella vasca più calda, oppure lasciarvi coccolare dallo staff delle Thermae Oasis con un bel massaggio.


Buon relax!

151 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti