• Vittoria Tomasi

Venezia da scoprire - itinerario non tradizionale con 7 luoghi da non perdere

Aggiornamento: 1 lug 2021


Sarà per i suoi canali, per le sue romantiche gondole, sarà per l’arte, per il suo passato, per l’artigianato, per il fantasma di Casanova o per un mix di tutte queste cose, ma Venezia è una città capace di incantarti e di sorprenderti. SEMPRE.


Ok, direte voi, Piazza San Marco è bellissima, ma oltre a Palazzo Ducale, al Ponte dei Sospiri, il Ponte di Rialto e la Biennale cosa resta da vedere?


Be’, in realtà tantissimo e in questo post voglio proporvi un itinerario alternativo alla scoperta di una delle città più belle del mondo.


Che cosa vi serve? Entusiasmo e tanta, tanta, tanta voglia di camminare (per i più pigri esistono anche i vaporetti ;) ).


SCOPRI L'ITINERARIO CON I TUOI OCCHI - GUARDA IL VIDEO


ECCO COSA TROVERAI IN QUESTO ARTICOLO:

  1. COSA VEDERE A VENEZIA: PEGGY GUGGHENEIM COLLECTION

  2. COSA VEDERE A VENEZIA: FONDACO DEI TEDESCHI

  3. COSA FARE A VENEZIA: MERCATO DI RIALTO E BACARI

  4. COSA VEDERE A VENEZIA: LIBRERIA ACQUA ALTA

  5. COSA VEDERE A VENEZIA: SCALA CONTARINI DEL BOVOLO

  6. COSA VEDERE A VENEZIA: PIAZZA SAN MARCO E PALAZZO DUCALE

  7. COSA VEDERE A VENEZIA: I GIARDINI E IL CAFFE’ DELLA SERRA


COSA VEDERE A VENEZIA: PEGGY GUGGHENEIM COLLECTION


Partiamo dall’arte, e che arte!

Una delle tappe che ho sempre sognato di fare a Venezia era quella alla Peggy Guggheneim Collection, un tempo abitazione privata della collezionista (nonché moglie dell’artista Max Ernst e nipote del magnate Solomon R. Guggenheim) trasformatasi in un museo dal valore inestimabile. La raggiungiamo fidandoci del navigatore, che ci porta in una Venezia quasi deserta, ma forse per questo ancora più affascinante.



L’ingresso al museo è quasi nascosto, ma non potrete sbagliarvi e se siete amanti dell’arte moderna, qui troverete opere di artisti come Picasso, Kandinskij, Magritte, Dalì, Pollock e, naturalmente, Ernst.

Ogni stanza è una scoperta e un piacere per gli occhi, così come il suo giardino e la terrazza che si affaccia su Canal Grande. In una parola, IMPERDIBILE.


COSA VEDERE A VENEZIA: FONDACO DEI TEDESCHI

Chi non ama lo shopping? Dopo aver fatto il pieno di cultura ci avviciniamo al centro per entrare nel meraviglioso Fondaco dei Tedeschi, antico punto di approdo per le merci trasportate dai tedeschi ai tempi della Repubblica di Venezia e trasformato oggi in un lussuoso centro commerciale a diversi piani dove è possibile trovare abiti, profumi, scarpe e gioielli delle migliori marche.

L’ingresso è gratuito e, credetemi, vale davvero la pena visitarlo, anche se non siete amanti dei negozi.

La sua chicca? La terrazza! Oggi però è visitabile solo su prenotazione, questa foto è di una mia visita precedente ;)


COSA FARE A VENEZIA: MERCATO DI RIALTO E BACARI


Arte, shopping, canali, ma come la mettiamo con il cibo? Per una veloce pausa pranzo (o aperitivo) vi consiglio di optare per qualcosa di tradizionale, come i famosissimi bacari. Ce ne sono davvero tanti sparsi per tutta la città. Noi ci siamo dirette al Mercato di Rialto, ancora attivo, e abbiamo fatto sosta ‘Al Marcà’ per un buon bicchiere di vino e i suoi panini con baccalà mantecato. Non li avete mai assaggiati? Sono assolutamente da provare!


COSA VEDERE A VENEZIA: LIBRERIA ACQUA ALTA


Con la pancia piena ci dirigiamo verso la Libreria Acqua Alta, famosa più che altro per la sua scala di libri che ti porta a vedere oltre il muro. E sì, come potete immaginare la vista è stupenda, anche se vi consiglio di girarla tutta perché nasconde angoli altrettanto suggestivi. Insomma, un paradiso per gli amanti dei libri e non solo.


COSA VEDERE A VENEZIA: SCALA CONTARINI DEL BOVOLO

Per proseguire la nostra visita all’insegna dei luoghi alternativi, ci addentriamo per le strette calle veneziane alla ricerca della Scala Contarini del Bovolo. Si tratta di una scala a chiocciola (in veneziano, ‘bovolo’) costruita nei quindicesimo secolo dalla famiglia Contarini. In realtà non è molto indicata e l’abbiamo scoperta grazie a qualche ricerca, ma vi assicuro che i 7 euro di ingresso sono ben spesi. La vista dalla sua cima vi offre un panorama su tutta Venezia, al momento ospita delle installazioni artistiche e, soprattutto, potrete dire di essere saliti sulla SCALA DI SICUREZZA PIU’ BELLA DEL MONDO.


COSA VEDERE A VENEZIA: PIAZZA SAN MARCO E PALAZZO DUCALE

Nonostante avessimo deciso di scoprire una Venezia diversa dal solito, penso che una tappa in Piazza San Marco sia d’obbligo, sempre. E non solo perché ho ambientato uno dei miei libri a Palazzo Ducale.

La Basilica è un vero e proprio gioiello (sia all’esterno che all’interno), così come il Palazzo e i vecchi appartamenti del Doge.

Insomma, se avete tempo e non ci siete mai stati, queste sono tappe FONDAMENTALI per una visita a Venezia. Volete davvero perdervi l’emozione di attraversare il Ponte dei Sospiri???


COSA VEDERE A VENEZIA: I GIARDINI E IL CAFFE’ DELLA SERRA


Per concludere il nostro itinerario, decidiamo di immergerci nel polmone verde di Venezia.

Proseguendo lungo Canal Grande ci ritroviamo ai Giardini, dove potrete trovare suggestive installazioni proprio in occasione della Biennale.

Se invece non potete rinunciare all’aperitivo, vi consiglio di addentrarvi alla ricerca della Serra dei Giardini, trasformata oggi in una caffetteria e centro culturale che ospita tantissime iniziative.


Il posto ideale per uno spritz ;)



301 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti