• Vittoria Tomasi

Maiorca, tra spiagge e angoli nascosti

Aggiornamento: 12 set 2020


Le Baleari sono una delle mete più ambite per le vacanze, ma quando se ne parla il pensiero va subito alla paradisiaca Formentera e a Ibiza, ‘la isla’ per eccellenza, regina della vita notturna. Non sono da sottovalutare però anche le loro ‘sorelle maggiori’ Minorca e Maiorca, che possono regalarvi una vacanza all’insegna del mare cristallino e del divertimento.

In questo post vi accompagnerò alla scoperta dei luoghi più suggestivi di Maiorca, la meta ideale che può mettere d’accordo gli amanti del mare e della montagna (soprattutto i cultori della mountain bike e del trekking).


L’isola, raggiungibile comodamente con l’aereo, è abbastanza grande, ma vi basterà noleggiare un buon mezzo per girarla tutta, visto che le strade interne sono scorrevoli. Io, per esempio, ho alternato lo scooter alla city car.


SA CALOBRA

Iniziamo con il golfo che mi ha colpito più di tutti: Sa Calobra. Questa spiaggia di sassi bianchi si trova nascosta da una serie di scogliere ricavate dalle pareti di un canyon, scavato dal fiume Torrent de Pareis.

Per raggiungere questa località, situata nella zona nord-ovest dell’isola, dovrete affrontare una delle strade più tortuose che io abbia mai visto, ma una volta arrivati vedrete che ne varrà la pena.

Dopo aver parcheggiato, vi troverete di fronte a una serie di ristorantini e una spiaggetta, ma non fermatevi: per raggiungere il vero paradiso dovrete attraversare una galleria pedonale scavata nella roccia.


Vi consiglio di arrivare abbastanza presto, per accaparrarvi un posto vicino alla riva (la spiaggia è abbastanza stretta e i turisti non mancano mai), e di portare con voi un ombrellone: a parte qualche albero, l’ombra alla mattina è totalmente assente.


CALA FORMENTOR

Altra spiaggia davvero imperdibile a nord dell’isola è Cala Formentor, situata a pochi chilometri da Port de Pollença. Questa spiaggia, abbracciata dalle montagne, è perfetta per tutta la famiglia grazie alla sua sabbia dorata e alla pineta, che regala ombra in abbondanza.

I più sedentari apprezzeranno anche la possibilità di affittare ombrelloni e lettini, mentre gli amanti dell’avventura (e della fotografia) potranno concedersi una sosta bagno, per poi raggiungere a pochi chilometri il faro Cap de Formentor. Il faro è posizionato sulla punta settentrionale dell’isola e offre una vista mozzafiato sull’isola di Minorca.


CALA DE BOQUER

Altra località imperdibile della parte settentrionale di Maiorca, la Baia di Boquer, uno dei luoghi più incontaminati (e forse più difficili da raggiungere) di tutta l’isola. La difficoltà, in questo caso, non è nel percorso, ma nell’ubicazione, visto che le indicazioni sono davvero rare e che, per raggiungerla, dovrete attraversare alcune proprietà private (i cancelli sono sempre aperti ;) ).

La spiaggia si presenta come una piccola ma suggestiva baia rocciosa, raggiungibile con un percorso di circa 3 chilometri in mezzo alla natura, uno scenario che sembra uscito dal film di Jurassic Park.

Ovviamente, se avete intenzione di trascorrere una giornata lì, ricordatevi di portare cibo e acqua perché non troverete nulla. Attenti solo a non farvi mangiare il pranzo dalle capre!


ES TRENC

Tappa d’obbligo a Maiorca, la spiaggia di Es Trenc, famosa soprattutto per le sue dune di sabbia bianchissima e il mare turchese, molto simile a quello dei Caraibi.

La spiaggia è a sud dell’isola ed è raggiungibile facilmente in auto, ma anche con un servizio di autobus che passano ogni mezzora.

Nonostante sia una delle mete predilette dai turisti, non sarà difficile ricavarvi un piccolo angolo di paradiso nei suoi tre chilometri di lunghezza, soprattutto se siete amanti del naturalismo.


CALA AGULLA E CALA ESMERALDA

Se amate le spiagge di sabbia, troverete incantevole Cala Agulla, nella parte orientale dell’isola. La baia, delimitata da una zona rocciosa (da cui i più intrepidi potranno tuffarsi nell’acqua più azzurra e trasparente), è caratterizzata da un fondale sabbioso perfetto anche per i bambini.

Di altrettanta bellezza, anche la pittoresca Cala Esmeralda, che vi regalerà panorami mozzafiato e uno splendido mare verde-azzurro.


PALMA DE MALLORCA - LA CITTA'

Oltre alle spiagge, Maiorca offre ai turisti tantissime occasioni di divertimento, grazie ai locali e alle discoteche della capitale Palma de Mallorca, ma anche tanta storia. Suggestivo è infatti il suo centro storico, con la cattedrale, le piazze e le vie tradizionali. Volete fare qualcosa di particolare? Provate a girarla in calesse.


ALCUDIA

Ultima perla da visitare prima di lasciare l’isola, è la città vecchia di Alcudia, un piccolo scrigno in cui vi potrete perdere tra la storia, le luci e lo shopping.

Particolarmente suggestivo, il ristorante Satyricon, ricavato da un vecchio cinema-teatro. Il menù è sublime, così come la scelta di vini, ma a conquistarvi sarà sicuramente la possibilità di brindare con antiche coppe, seduti sotto a un cielo stellato.

Se volete fare colpo sulla vostra metà, quello è il locale giusto.

176 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti