• Vittoria Tomasi

Carnevale di Cento, dove i regali piovono dal cielo

Aggiornamento: 12 set 2020

Una domenica pomeriggio tra palco e maxi carri allegorici

Forse ve l'avevo già raccontato, ma da bambina amavo calarmi nei panni di diversi personaggi delle fiabe e il Carnevale era l'unica festa che mi permetteva di farlo a 360 gradi, costume incluso. Negli anni sono stata un orsetto, Esmeralda, Biancaneve, Cenerentola, Sailor Moon, un'imbarazzante principessa con i capelli rosa da clown, un'odalisca, etc, e anche se ormai ho smesso di travestirmi, continuo comunque a subire il fascino dei costumi e dei carri allegorici.

Potete quindi immaginare la mia felicità di domenica scorsa, quando ho partecipato come ospite a Cento Carnevale d'Europa per parlare del calendario di beneficenza AnnaMà 2018, che mi vede protagonista.


IL CARNEVALE


In foto, il carro dei Toponi, vincitore del Cernevale


Dovete sapere che il Carnevale di Cento è l'unico in tutta Europa a essere gemellato con quello di Rio de Janeiro e ogni anno il carro vincitore si aggiudica un biglietto per sfilare in Brasile. Potete quindi immaginare la grande competizione che spinge le diverse associazioni partecipanti a realizzare gigantesche opere d'arte in cartapesta, con personaggi che si muovono e sparano piogge di coriandoli e stelle filanti. Il tutto accompagnato da musica e accuratissime coreografie dei figuranti in maschera.

Ogni carro, passando tra la folla, fa piovere inoltre centinaia di peluches e gonfiabili di ogni genere (salvagenti, piscine gonfiabili e sì, anche gli immancabili FLAMINGO) per far felici i tanti bambini partecipanti, ma anche molti 'grandi' che spesso si azzuffano per aggiudicarsi quanti più premi possibile. Fate quindi attenzione ai bambini!


SUL PALCO INSIEME A FIORDALISO


Nella foto insieme ai modelli Guido Cicogna e Veronica Avanzolini


Come ospite dell'organizzazione, quest'anno, ho potuto ammirare il passaggio dei carri dall'interno del Municipio, prima di scendere in piazza per salire sul palco insieme a Fiordaliso e il patron Ivano Manservisi per presentare al pubblico il progetto del calendario AnnaMà, che devolve fondi in favore dell'associazione #VORREIPRENDEREILTRENO.


Purtroppo, per problemi di tempo, non mi è stato possibile dilungarmi più di tanto, quindi approfitto di questo post per ricordarvi che le copie del calendario sono ancora disponibili on-line e riportano alcuni scatti fatti nella bellissima Comacchio che mi ritraggono insieme ad altre donne dello spettacolo, come Emanuela Iaquinta, Laura Coden e Diana Tinari.


UN CARNEVALE DA VIVERE

In foto, il carro dei Ragazzi del Guercino, secondo classificato


Se siete curiosi di partecipare alla prossima edizione del Carnevale vi invito a visitare il sito ufficiale di Cento Carnevale d'Europa dove potrete acquistare anche i biglietti in prevendita.

Sì, avete letto bene. Per entrare si paga, ma se sarete fortunati potrete tornare a casa con un bottino di pupazzi, gonfiabili ed esperienze da far invidia a ogni altro carnevale!


Buon divertimento!






43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti