• Vittoria Tomasi

Brisighella: tour di un giorno nel borgo dei tre colli

Una piazza coloratissima, centinaia di scalini e un’antica rocca immersa nel verde. Brisighella è un affascinante borgo ai piedi dell’Appennino, in provincia di Ravenna, abbracciato da tre colli, dove svettano la Rocca Manfrediana, la Torre dell’Orologio e il Santuario di Monticino.



Considerato come uno dei Borghi più belli d’Italia, Brisighella è perfetta da visitare in ogni stagione e per un tour completo vi basterà una mezza giornata, quindi si tratta di una meta ideale per una gita domenicale o per un week-end, magari abbinando qualche percorso trekking nel parco della Vena del Gesso Romagnola.


Ecco allora una piccola guida su cosa vedere a Brisighella in una giornata, con consigli su come arrivare e dove mangiare nella cittadina romagnola.


CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL BORGO DI BRISIGHELLA CON I TUOI OCCHI




Cosa troverai in questo articolo:

1. Brisighella: Come Arrivare

2. Cosa vedere a Brisighella

2.1. L’Antica Via degli Asini e Piazza Marconi

2.2. La Torre dell’Orologio

2.3. La Rocca Manfrediana

2.4. Il Santuario di Monticino

3. Brisighella: Dove Mangiare



BRISIGHELLA: COME ARRIVARE


Potrete raggiungere Brisighella in auto oppure comodamente in treno, grazie alla linea Faenza-Firenze che si ferma direttamente alla stazione di Brisighella, a pochi passi dal centro storico.



Se opti per l’auto come noi, non avrai difficoltà a trovare parcheggio. Ce ne sono di piccoli vicinissimi al centro storico, ma se non dovessi trovare posto ti consiglio di optare il comodissimo parcheggio gratuito della stazione: ha parecchi posti ed è a pochi minuti dalla piazza principale del borgo.

Qui troverai anche un distributore gratuito di acqua fresca per la tua borraccia.



COSA VEDERE A BRISIGHELLA


COSA VEDERE A BRISIGHELLA: L’ANTICA VIA DEGLI ASINI E PIAZZA MARCONI


La nostra visita parte dalla coloratissima Piazza Marconi, che si presenta come una vera e propria cartolina d’altri tempi con i tavolini esterni dei ristoranti e i suoi loggiati sopraelevati.


Da qui, saliamo pochi gradini per raggiungere la famosa Via degli Asini, unico esempio di strada medievale sopraelevata in tutta Europa, inglobata in un edificio.



Questa via unica al mondo è stata costruita nel XIV secolo per scopi difensivi, mentre successivamente è stata utilizzata dai birocciai per trasportare il gesso delle cave con l’aiuto degli asinelli. Questi ultimi sostavano proprio in questa via e le loro stalle si trovavano all’altezza di ogni lunetta. Da qui, il nome Via degli Asini.



COSA VEDERE A BRISIGHELLA: LA TORRE DELL’OROLOGIO


Dopo esserci concessi una passeggiata su via degli Asini, proseguiamo lungo la scalinata per imboccare il sentiero che ci porterà fino all’ottocentesca Torre dell’Orologio.



Si tratta di un antico baluardo difensivo voluto da Maghinardo Pagani, eretto nel 1290 e ricostruito nel 1850, anno in cui è stato installato il suo particolare orologio con un quadrante che conta solo sei ore (anziché dodici!).



Per raggiungere la Torre dell'Orologio c’è un percorso di ben 350 scalini, ma ne varrà la pena perché durante la salita potrai ammirare tantissimi scorci della valle circostante.

Una volta lassù potrai ammirare un magnifico panorama su tutta Brisighella.


COSA VEDERE A BRISIGHELLA: LA ROCCA MANFREDIANA


La Rocca di Brisighella, così come la Torre, è una delle tappe più suggestive della nostra visita.



L’edificio sorge su uno dei pinnacoli di gesso che dominano il borgo ed è raggiungibile a piedi in circa 10 minuti partendo dalla Torre dell’Orologio, in auto, oppure direttamente dal centro storico, seguendo un sentiero ben indicato lungo il quale troverai anche questa bellissima altalena sospesa.



La Rocca è stata costruita nel XIV secolo dalla famiglia Manfredi di Faenza ed è visitabile anche all’interno pagando un biglietto di soli 3 euro (che comprende anche l’accesso al museo civico del borgo). Attualmente, per le normative Covid, fanno entrare 20 persone ogni turno di mezz’ora, ma 30 minuti bastano per una visita completa di tutto l’edificio.



Qui potrai infatti passeggiare sul camminamento esterno godendo di una vista spettacolare e visitare le stanze arredate, come le cucine e la camera da letto del padrone.



Molto carino anche il percorso nelle segrete, al piano inferiore, dove abbiamo vissuto l’esperienza immersiva che simula un attacco alla rocca grazie agli effetti sonori.



COSA VEDERE A BRISIGHELLA: IL SANTUARIO DI MONTICINO


Dalla Rocca potrai raggiungere in pochi minuti anche il terzo colle, sovrastato dal Santuario di Monticino. Il percorso in salita è davvero breve e, dopo qualche metro di asfalto, si immerge nuovamente nella natura, fino a portarti di fronte al Santuario del XVIII secolo.



Noi lo abbiamo trovato chiuso, ma era una tappa che non poteva mancare nel nostro mini tour della città.



BRISIGHELLA: DOVE MANGIARE


Se ti stai chiedendo dove mangiare a Brisighella, il centro storico del borgo è ricco di enoteche e piccoli ristorantini, quindi avrai solo l’imbarazzo della scelta. Noi abbiamo optato per un tagliere e un buon piatto di tagliatelle in una trattoria di piazza Marconi.



Qui la titolare non ha mancato di farci assaggiare il famoso olio di Brisighella e devo ammettere che è davvero buonissimo! Se capiti in zona, potresti pensare di acquistarne una bottiglia come souvenir gastronomico.



Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo sui social con tutti i tuoi amici per organizzare una giornata nel borgo di Brisighella


Per scoprire altri itinerari, segui il mio blog e iscriviti al mio CANALE YouTube.

8.917 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti