• Vittoria Tomasi

Cosa vedere ad Arquà Petrarca - una giornata tra i Colli Euganei



Siete amanti dei borghi? Se anche voi amate perdervi nel passato medievale del Belpaese, non potrete perdervi la cittadina di Arquá Petrarca, considerata uno dei Borghi più belli d’Italia e immersa nel panorama dei Colli Euganei, in provincia di Padova. Per girarla tutta vi basteranno poche ore, ma una visita qui potrà riportarvi quasi indietro nel tempo. Inoltre gli appassionati di letteratura potranno ripercorrere le orme del poeta Francesco Petrarca ( da qui il nome del borgo), che ha vissuto qui gli ultimi anni della sua vita, dal 1369 fino al 1374.

Io vi consiglio di arrivare qui al pomeriggio per godervi il borgo all’ora dell’aperitivo. Le tappe da non perdere? Eccovi di seguito una piccola guida su come raggiungere e cosa vedere ad Arquà Petrarca.


SCOPRI ARQUA' PETRARCA CON I TUOI OCCHI! CLICCA QUI E GUARDA IL VIDEO DELLA NOSTRA VISITA AL BORGO


COME ARRIVARE AD ARQUÀ PETRARCA

Raggiungere Arquà Petrarca è davvero molto semplice. Se siete in auto, vi basterà prendere l’uscita dell’autostrada Terme Euganee e seguire le indicazioni per il borgo. Arriverete di fronte a un grande parcheggio a pagamento (circa 1,20 € all’ora) dove lasciare il vostro mezzo per proseguire la visita a piedi. Se invece preferite muovervi in treno, la stazione di riferimento è quella di Abano o Monselice e da lì dovrete spostarvi in autobus. COSA VEDERE AD ARQUÀ PETRARCA: LA TOMBA DEL PETRARCA E LA CHIESA DI SANTA MARIA ASSUNTA



L’ingresso al borgo sarà molto suggestivo. Dovrete infatti attraversare un parco verde, tra vegetazione e statue di marmo e, una volta passata la volta, sarete immersi nel centro del paese. Qui, alla vostra sinistra, troverete la tomba del Petrarca, una grande arca sepolcrale in marmo rosa che ancora oggi contiene le spoglie del poeta.

Il monumento è davanti alla Chiesa di Santa Maria Assunta, che potrete visitare liberamente. Un consiglio? Non perdetevi la vista di questa piazza di sera. L’illuminazione rende tutto ancora più scenografico e, in estate, potrete anche cenare in piazza a lume di candela. COSA VEDERE AD ARQUÀ PETRARCA: LA LOGGIA DEI VICARI

Addentrandovi nel cuore del borgo, in via Castello incontrerete la Loggia dei Vicari che al tempo rappresentava il centro più importante della vita della cittadina. Questa infatti era la sede dell’amministrazione locale che ospitava le assemblee dei capofamiglia.

Le volte risalgono al XII, mentre il tetto, come potrete notare una volta sotto la loggia, è molto più recente (l’originale cedette nel 1823 ed è stato ricostruito nel 2003).

Di fianco alla Loggia dei Vicari svetta l’Oratorio della Santissima Trinità, luogo in cui il Petrarca era solito pregare, proprio perché vicino alla sua casa.

COSA VEDERE AD ARQUÀ PETRARCA: AMMIRA I COLLI EUGANEI DAL PUNTO PIÙ ALTO DEL BORGO

Seguendo la stradina dietro l’oratorio, troverete una scalinata che vi accompagnerà alla parte più alta del borgo.

I gradini sono un centinaio, ma si affrontano abbastanza facilmente e, una volta arrivati, vi ritroverete in un parco verde ombreggiato, dove rilassarvi di fronte al monumento degli alpini.

Certo, non si tratta di una costruzione medievale, ma da qui potrete godere di una splendida vista sui Colli Euganei, anche se dovrete trovare uno spazio tra i rami degli alberi che nascondono un po’ il panorama.

Questo luogo è anche perfetto per ammirare il tramonto, come abbiamo fatto noi prima di concederci un calice di vino!


COSA VEDERE AD ARQUÀ PETRARCA: LA CASA DEL PETRARCA


Nella vostra visita ad Arquà Petrarca non potrete di certo farvi mancare una tappa alla Casa del Petrarca, ben indicata e raggiungibile in un paio di minuti dalla Loggia dei Vicari seguendo via Valleselle (il borgo è davvero molto piccolo!).

Purtroppo noi siamo arrivati troppo tardi e abbiamo potuto ammirare l’edificio solo dall’esterno, ma abbiamo apprezzato molto tutto il contesto, con piccole enoteche, venditori di giuggiole e un moderno murales ad accompagnarci fino ai cancelli.



Quando visitarla?

La casa è visitabile in tutte le sue stanze e l’ingresso ha un costo di 5 euro.

È aperta tutto l’anno - escluso il lunedì e le principali festività - dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 (l’orario sarà ridotto nel periodo invernale).


COSA FARE AD ARQUÀ PETRARCA: GODERSI UN CALICE DI VINO IN UNO DEI TANTI LOCALINI



In Veneto, si sa, rinunciare a un buon calice di vino è quasi peccato. Per onorare questa splendida regione allora vi consiglio di prendervi un momento di relax e di godervi un aperitivo in uno dei tanti localini che troverete lungo le vie del centro.

Noi ci siamo fermati

Volete qualcosa di diverso? Provate il loro Spritz con Brodo di Giuggiole.


Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo sui social con tutti i tuoi amici per organizzare una giornata nel borgo di Arquà Petrarca.


Per scoprire altri itinerari, segui il mio blog e iscriviti al mio CANALE YouTube.

540 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti