• Vittoria Tomasi

Alta Pusteria, tra laghi e splendidi borghi

Aggiornamento: 12 set 2020

Nelle Alpi orientali, proprio dietro alle famosissime Tre Cime di Lavaredo, si nasconde un mondo fatto di piccoli borghi e paesaggi da favola.



Ci basta passare Cortina, seconda a nessuno in termini di fascino e bellezza, per ritrovarci 'stranieri' nella nostra Italia, ma allo stesso tempo accolti e coccolati da un ambiente capace di offrire risposte a ogni nostra esigenza.


Lo scorso week-end, per una piccola pausa rigenerante sui monti, ho scelto come meta i paesi dell'Alta Pusteria, affascinata dalla prospettiva di esplorare con gli sci i comprensori del Kronplatz (n.1 in Alto Adige) e delle 3 Zinnen (o Tre Cime), ma anche gli splendidi paesaggi e il famosissimo Lago di Braies.


COSA VEDERE IN ALTA PUSTERIA: IL LAGO DI BRAIES


Quest'ultimo, ne sono sicura, l'avrete visto ritratto in migliaia di foto sui social, con le sue barchette sull'acqua cristallina, che riflette la perfezione dei monti.

Se ci andate in inverno però, non aspettatevi di poter fare foto sulle palafitte o di esplorarlo a bordo di una piccola barca in legno.


Potrete fare invece qualcosa di molto più sorprendente: camminarci sopra!



E già, perché nei mesi più freddi il lago naturale più grande delle Dolomiti si ricopre di una coltre di ghiaccio e neve, prestandosi per una delle passeggiate più romantiche che avrete mai fatto.

Qui le foto si sprecano, a confronto dell'emozione di camminare sopra un lago dolomitico profondo fino a 36 metri. Questo bacino si estende per circa 31 ettari ed è abbracciato da una serie di cime perfettamente innevate in inverno (tenete conto che ci troviamo a 1496 metri sul livello del mare!), una romantica chiesetta, un hotel e la tanto instagrammata palafitta della Guardia Forestale.


Dopo una visita al lago (preparatevi tante monete per il parcheggio perché, ahimè, non è affatto economico), potete scendere a valle, alla scoperta dei magnifici borghi dell'Alto Adige.


COSA VEDERE IN ALTA PUSTERIA: SAN CANDIDO


Per la nostra pausa pranzo, in una giornata di pieno relax, abbiamo optato per una visita nella meravigliosa San Candido (meglio conosciuta come Innichen).


Questo borgo, come potete vedere dal video, è famoso per le sue chiese: ce ne sono davvero tantissime, a partire dalla centrale Chiesa Parrocchiale di San Michele, originaria del XII secolo e caratterizzata dal campanile cilindrico e dalle sue splendide statue dorate, che fanno da protagoniste sulla sua imponente facciata.


Altrettanto particolare e degna di visita, la Collegiata di San Candido, considerata uno degli edifici sacri più belli di tutte le Alpi Orientali. Una volta sorpassata la sua cancellata, vi ritroverete di fronte a un antico cimitero, che con la neve assume un fascino tutto da scoprire.


San Candido però è la meta perfetta anche per gli amanti dello shopping, grazie alle sue vie piene di negozi tipici, e della storia. In centro storico troviamo, per esempio, il museo Dolomythos, che ci riporta ai tempi dei dinosauri. Una tappa d'obbligo, soprattutto per le famiglie con bambini! Proprio di fronte all'ingresso del museo, troverete invece una villa molto particolare, un altro pezzo di storia di San Candido.



SCIARE IN ALTA PUSTERIA: IL COMPRENSORIO 3 ZINNEN


Gli appassionati dello sci e degli sport invernali troveranno inoltre pane per i loro denti, con il ricco comprensorio delle 3 zinnen, con circa 100 km di piste, piste per gli slittini e sci notturno sul monte Baranci. E poi, c'è il mitico 'Giro delle Cime' da fare con sci e snowboard, ma di questo vi parlerò nel prossimo post ;)


GUARDA SUBITO IL VIDEO!



Buon divertimento!

153 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti