• Vittoria Tomasi

ROMA: cosa vedere GRATIS (o quasi ) in 2 giorni. Tour tra i monumenti da non perdere



Stai organizzando una gita fuori porta e ti stai chiedendo che cosa visitare a Roma in un week-end?

Se ami l’arte e la storia questa città non ti lascerà affatto deluso, ma sappi che è praticamente impossibile vedere la capitale in soli 2 giorni.

Un weekend però basta per vedere i monumenti principali, fare una scorpacciata di piatti tipici romani e vivere la città anche nella sua versione notturna (alcuni monumenti illuminati sono ancora più affascinanti!).


Ecco quindi un itinerario di due giorni per scoprire la città eterna con tanti consigli su cosa visitare a Roma gratis ( o quasi ).


CLICCA QUI PER SCOPRIRE LE BELLEZZE DI ROMA CON I TUOI OCCHI



Ecco cosa troverai in questo articolo:


1. Cosa vedere a Roma: San Pietro e la sua Basilica

2. Cosa vedere a Roma: il Foro Romano e il Colosseo di sera

3. Cosa vedere a Roma: l’Altare della Patria

4. Cosa vedere a Roma: il Pantheon e la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola

5. Cosa vedere a Roma: La Fontana di Trevi

6. Cosa vedere a Roma: Piazza di Spagna

7. Cosa vedere a Roma: Villa Borghese e l’Orologio ad Acqua

8. Cosa vedere a Roma: Piazza del Popolo e le chiese gemelle

9. Cosa vedere a Roma: Basilica di Santa Maria Maggiore




1. COSA VEDERE A ROMA:

PIAZZA SAN PIETRO E LA SUA BASILICA

Quando si pensa a Roma di solito vengono in mente due cose: il Colosseo e il Vaticano. Se deciderete di visitare la capitale nel week-end, ti consiglio di dedicare il sabato alla scoperta del Vaticano, non solo per evitare di trovare la piazza gremita, ma anche perché i Musei Vaticani e la Cappella Sistina sono chiusi alla domenica (negli altri giorni è sempre bene prenotare in anticipo).



Tappa imperdibile dello Stato della Chiesa è sicuramente la Basilica di San Pietro con il suo immenso colonnato che, con le sue colonne e ben 140 statue di santi, abbraccia una delle piazze più famose del mondo. Quando arriverai in piazza, soffermati anche sull’obelisco egizio e non dimenticare di guardare per terra, perché potrai vedere la Rosa dei Venti con segnati i punti cardinali.


A questo punto non ti resterà che entrare in Basilica. Noi abbiamo trovato una fila abbastanza lunga, ma non lasciarti scoraggiare perché è molto scorrevole e la visita varrà ogni singolo secondo di attesa.


La Basilica di San Pietro è infatti un vero e proprio scrigno di meraviglie, tra cupole dorate, dipinti, mosaici e meravigliose sculture come La Pietà di Michelangelo.

L’edificio è immenso e può contenere fino a 20mila persone, ma non lasciatevi sfuggire l’ingresso per le Grotte Vaticane e le Tombe dei Papi.



SALIRE SULLA CUPOLA DI SAN PIETRO



Altra esperienza molto suggestiva è la salita sulla Cupola della Basilica di San Pietro, progettata da Michelangelo.

Questa volta l’ingresso è a pagamento (8 euro con le scale e 10 con l’ascensore), ma vi dà la possibilità di osservare la Basilica da una prospettiva totalmente nuova e, continuando a salire, arriverete a una terrazza panoramica da cui si può ammirare tutta Roma.



Attenzione però: i gradini da affrontare sono oltre 500 e le ultime rampe si presentano come una scala a chiocciola parecchio ripida e stretta.




2. COSA VEDERE A ROMA: IL FORO ROMANO E IL COLOSSEO


Altro simbolo di Roma è sicuramente il Colosseo che troverai in pieno centro storico.

Si tratta del più grande anfiteatro del mondo Romano e pensa che un tempo poteva accogliere oltre 50mila spettatori ansiosi di assistere a combattimenti tra gladiatori o con animali.

Oggi invece è lui stesso il grande protagonista e per visitarlo all’interno dovrai affrontare diverse ore di fila, quindi ti consiglio di acquistare il biglietto con anticipo o di partecipare a una delle tantissime visite guidate con opzione salta-fila.



Non avendo avuto tempo per organizzarci, noi ci siamo limitati ad ammirare il Colosseo e il Foro Romano con le sue antiche rovine dall’esterno.

La vista è comunque davvero suggestiva e ci ha permesso di immergerci nella storia di Roma. Ti consiglio di passare in questa zona anche di sera. Con le luci questi monumenti regalano un’atmosfera ancora più magica!



3. COSA VEDERE A ROMA: L’ALTARE DELLA PATRIA


Nell’anno del centenario del Milite Ignoto non potevamo certo farci mancare uno dei monumenti, a mio parere, più spettacolari di tutta Roma.



Sto parlando dell’Altare della Patria ( o Vittoriano), il monumento in marmo bianco dedicato al primo re d’Italia, dove riposano le spoglie del Milite Ignoto.

Già a primo impatto ne siamo rimasti estasiati, ma una volta salite le scale e raggiunto il piazzale del Bollettino e le sue immense colonne, ci siamo sentiti ancora più piccoli.



Proseguendo verso sinistra arriverai a una prima terrazza che ti offre una vista panoramica sul Colosseo, ma per un panorama a 360 gradi ti consiglio di prendere l’ascensore e salire fino al punto più alto dell’edificio. Da lì Roma sarà letteralmente ai tuoi piedi!



Se l’accesso all’Altare della Patria è totalmente gratuito però, per l’ascensore dovrai pagare un biglietto di 12 euro, che però include anche l’accesso al Museo del Risorgimento dove potrai scoprire la storia nazionale e ammirare reperti di ogni genere, tra cui anche lo stivale appartenuto a Giuseppe Garibaldi!




4. COSA VEDERE A ROMA: IL PANTHEON E LA CHIESA DI SANT’IGNAZIO DI LOYOLA


Altri due edifici da visitare completamente gratis a Roma sono il Pantheon, dove potrai ammirare l’oculus della cupola e la tomba di Raffaello, e la vicina Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola.



Quest’ultima è spesso dimenticata dai turisti perché dall’esterno sembra una normalissima chiesa, ma qui potrai trovare uno degli affreschi unici al mondo e ammirarlo oggi è ancora più semplice, grazie a uno specchio installato al centro della navata ( amatissimo anche dagli influencer di Instagram!)



L’autore di questa meraviglia è Andrea Pozzo e i suoi giochi di prospettiva ingannano i nostri occhi, non solo dando una profondità infinita al tetto della chiesa, ma anche facendoci vedere una cupola dove non c’è.

Ebbene sì: la cupola che vedete in foto è solo dipinta!



5. COSA VEDERE A ROMA: LA FONTANA DI TREVI


Tirare una monetina nell’acqua della Fontana di Trevi è quasi d’obbligo se visiti la città eterna.


Ma anche se non vuoi cadere nei clichè, ti consiglio comunque di non perdere un passaggio di fronte a una delle fontane più famose del mondo, vera e propria opera d’arte.

Fare una foto senza persone sarà difficile, ma se hai a disposizione più giorni, potresti provare a visitarla di sera!


6. COSA VEDERE A ROMA: PIAZZA DI SPAGNA



A 10 minuti a piedi dalla Fontana di Trevi, raggiungiamo Piazza di Spagna, famosa in tutto il mondo per la sua Scalinata di Trinità dei Monti e per la Fontana della Barcaccia, opera del Bernini.

Mentre fino a qualche anno fa la gradinata era piena di turisti seduti, oggi sarà molto più facile trovarla libera perché è assolutamente vietato appoggiarsi ai gradini ( i vigili sono sempre pronti a rimproverare i turisti ignari!).

Il mio consiglio è quello di salire i suoi 136 gradini per ammirare via Condotti dall’alto, fare una veloce visita alla sua omonima chiesa e poi spostarsi verso uno dei gioielli verdi della città: i Giardini di Villa Borghese.






7. COSA VEDERE A ROMA: GIARDINI DI VILLA BORGHESE, LA TERRAZZA DEL PINCIO E L’OROLOGIO AD ACQUA


Come sfuggire dei turisti e godersi un momento di relax a Roma?

La tappa perfetta sono i Giardini di Villa Borghese, il più grande parco pubblico della capitale dove potrai ammirare tantissime fontane e installazioni curiose, come l’Orologio ad Acqua risalente al 1867 e perfettamente funzionante.


Passeggiando per il parco non è insolito trovare dei pappagalli coloratissimi, oltre a statue e fontane, perché qui c’è anche un giardino botanico. Non mancano poi attrazioni per le famiglie, come giostre, noleggi di golf car, biciclette, tandem, gelaterie e molto altro ancora.



Il panorama da non perdere? Sicuramente quello offerto dalla Terrazza del Pincio, che si affaccia direttamente su Piazza del Popolo e offre uno dei tramonti più belli della città con la Cupola di San Pietro che si vede in lontananza.


L’ingresso al parco? Anche in questo caso è GRATIS.



8. COSA VEDERE A ROMA: PIAZZA DEL POPOLO E LE CHIESE GEMELLE


Dopo averla ammirata dall’alto non possiamo che scendere la scalinata e arrivare fino a Piazza del Popolo.


Qui possiamo ammirare il grande obelisco e ben tre chiese: la Basilica di Santa Maria del Popolo, ricca di opere di grandi artisti come Raffaello e Bernini, e le chiese gemelle di Roma: Santa Maria dei Miracoli e Santa Maria in Montesanto.


9. COSA VEDERE A ROMA: BASILICA DI SANTA MARIA MAGGIORE


Ultima tappa del nostro tour romano è un’altra Basilica spettacolare e dall’ingresso gratuito.

Forse non tutti sanno che vicino a Roma Termini, a pochi passi dalla stazione, c’è la Basilica Papale di Santa Maria Maggiore, caratterizzata da un soffitto completamente dorato, realizzato nel XV secolo.


La Basilica risale al V secolo, ma negli anni è stata ampliata e ridecorata, anche perché dopo il ritorno del papato da Avignone è stata utilizzata come residenza papale in attesa del completamento del palazzo vaticano.


L’edificio oggi si presenta davvero immenso e potrai ammirare tantissimi mosaici, affreschi e sculture in ogni cappella. Da non perdere la discesa nella cripta di Betlemme, proprio sotto l’altare della confessione, dove possiamo ammirare le preziose reliquie della culla del Bambino Gesù.

Queste ultime risalgono a oltre 2000 anni fa e sono arrivate a Roma grazie a Papa Teodoro, originario di Betlemme.



Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con tutti i tuoi amici per organizzare insieme un'avventura da ricordare!

Per scoprire altri itinerari iscriviti al mio BLOG e al mio CANALE YOUTUBE



55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti